cyclingtime

E' TUO!!!

dumoulin

Le previsioni sono state rispettate, Tom Dumuolin, stamane quarto a 53" da Quintana, sfodera una prestazione delle sue e si aggiudica il Giro d'Italia n. 100! Sul podio di Milano Nairo Quintana e Vincenzo Nibali.

Classifica cortissima. Alla vigilia della tappa conclusiva quattro atleti sono separati da soli 53", mai successo! Quintana ha 39" su Nibali, 43" su Pinot e 53" su Dumoulin. La 21^ tappa è una cronometro per specialisti di 29,3 km da Monza a Milano con un unico grande favorito: Tom Dumoulin. Si parte dall'autodromo di Monza e il capitano della Sunweb parte subito a tutta. Sul traguardo il miglior tempo è quello dell'olandese Jos Van Emden con il tempo di 33'08". Ma il palcoscenico è tutto per i quattro pretendenti al successo finale.

Pronostico rispettato, Dumoulin cancella il gap. Al primo intertempo (km 8,8) Dumoulin ha già 18" su Nibali, 26" su Pinot e 31" su Quintana... il colombiano mantiene la rosa ormai per soli 22", ma la sta perdendo inesorabilmente. Tutti i migliori hanno optato per la ruota posteriore lenticolare. La velocità è elevatissima e l'attitudine all'esercizio dell'alta velocità premia Dumoulin che continua a viaggiare ad altissima velocità. Si succedono gli arrivi, Van Emden conserva il successo (il più importante di un'onesta carriera) e Dumoulin conclude in seconda posizione a 15" dal suo connazionale. Nibali guadagna terreno su Quintana, ma alla fine scala di un posto rispetto a stamattina. Dumoulin infligge 54" a Nibali e 1'24" a Quintana.

Primo olandese a vincere il Giro! Trionfo di Tom Dumoulin che regala il primo successo all'Olanda al Giro d'Italia. Gli unici orange vittoriosi nel Grandi Giri sono stati, prima di lui, due miti del ciclismo olandese: Jan Janssen, vincitore di Vuelta 1967 e Tour de France 1968; Joop Zoetemelk primo alla Vuelta '79 e al Tour '80.

Quintana e Nibali sul podio. I due grandi favoriti della vigilia terminano ugualmente sul podio, ma sui gradini più bassi, dopo aver battagliato alla grande contro l'emergente atleta di Maastricht.

Classifica finale

  1. Tom DUMOULIN (Team Sunweb) in 90.34’54”
  2. Nairo QUINTANA (Movistar Team) a 31”
  3. Vincenzo NIBALI (Team Barhain-Merida) a 40”
  4. Thibaut Pinot (FDJ) a 1’17”
  5. Ilnur Zakarin (Team Katusha-Alpecin) a 1’56”
  6. Domenico Pozzovivo (Ag2r-La Mondiale) a 3’11”
  7. Bauke Mollema (Trek-Segafredo) a 3’41”
  8. Bob Jungels (Quick Step-Floors) a 7’04”
  9. Adam Yates (Orica-Scott) a 8’10”
  10. Davide Formolo (Cannondale-Drapac) a 15’17”

 

Le altre classifiche. Fernando Gaviria domina la classifica a punti (maglia ciclamino), vincitore di ben 4 tappe alla sua prima esperienza in un GT. Mikel Landa riesce a dare un senso al suo Giro sfortunato con una bella vittoria di tappa e il successo nella Gran Premio della Montagna (maglia azzurra). Infine, per il secondo anno consecutivo, il lussemburghese Bob Jungels porta a casa la classifica dei giovani (maglia bianca) dopo un'appassionante sfida con Adam Yates (maglia bianca al Tour 2016).

Infine un saluto a Paolo Tiralongo (40 anni il prossimo 8 luglio), che chiude oggi la sua straordinaria esperienza professionistica iniziata nel lontano 2000. Grandissimo e infaticabile pedalatore per i tanti capitani che ha servito con professionalità e dedizione, ha ottenuto proprio al Giro le sue più belle vittorie con 3 tappe. Chiude dopo aver disputato ben 26 GT (12 Giri, 5 Tour e 9 Vuelta).

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!