cyclingtime

L'Approfondimento - Landa e il tappone: una gara perfetta e un unico errore

landa

La sedicesima frazione del Giro ha avuto un grande protagonista, Mikel Landa. Lo spagnolo della SKY - ormai fuori classifica a causa della caduta avvenuta nella decima tappa – ha affrontato la tappa Regina come meglio non poteva, inserendosi nella fuga di giornata e resistendo in testa sino all’ultimo dei tre GPM di giornata. E quando nella discesa finale - a poco meno di dieci chilometri dal traguardo – veniva riacciuffato da Nibali, riusciva a stare a ruota dello scatenato corridore in maglia Bahrain. Gara perfetta!

Curva decisiva - Landa interpretava gli ultimi metri di corsa con una lucidità incredibile, riuscendo a prendere in testa le ultime decisive curve. Sembrava imbattibile, con Nibali alla sua ruota che non riusciva a sopravanzarlo. A separare Landa dal primo successo in questo Giro d’Italia restava solo un'ultima curva verso sinistra, posta a meno di 150 metri dal traguardo. Uscire in testa avrebbe voluto dire vittoria. E Landa la affronta in testa, ma commette un errore: lascia troppo spazio all’interno. Un errore fatale.

Delusione - Nibali ha troppa fame di vittoria, resta incollato alla ruota dell’avversario sino all’ultimo e quando vede quello spiraglio non si lascia pregare. Il siciliano prende la curva all’interno e affianca Landa. Sul rettilineo finale i due sono appaiati, ma Nibali ha un vantaggio: è uscito con una velocità maggiore. I due contendenti si giocano la vittoria pedalata dopo pedalata, con Nibali vittorioso con un vantaggio di pochi centimetri. Per Landa un secondo posto amaro, sottolineato dal gesto di stizza del corridore. Per lui era l’occasione per ritornare ad alzare le braccia al Giro, dopo il successo ottenuto all’Aprica nel 2015. Resta la consolazione di aver indossato a fine tappa la maglia di leader dei GPM. Ma forse questo non può bastare a lenire una delusione troppo grande.

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!