cyclingtime

L'Approfondimento - Bentornato Nizzolo

nizzolo

Non ha vinto, ma poco importa. Giacomo Nizzolo, fasciato nel busto dalla fiammante maglia di campione d’Italia, dopo un inverno tribolato per via di un problema ad un ginocchio (tendinite), ha potuto fare il debutto stagionale solo nel mese di aprile,  al Tour of Croatia ed è, ovviamente, lontano dalla forma migliore. Eppure ha voluto, fortissimamente voluto essere presente al Giro d’Italia, dove nelle ultime due stagioni ha centrato il successo nella classifica a punti.

Al nono giorno di corsa nel 2017, a Cagliari è riuscito a salire sul treno della Quick Step, quando ai -10 gli uomini in maglia blu hanno spezzato il gruppo, e poi ha centrato un terzo posto in volata che vale tantissimo (dopo il 4° posto ad Olbia nella 1^ tappa). Evidentemente, nonostante i pochi chilometri di corse nelle gambe, la classe non è acqua e il 28enne milanese della Trek-Segafredo può già ritenersi soddisfatto e guardare con ottimismo al prosieguo della corsa rosa dove aspira ad aggiudicarsi una tappa dopo essere giunto nove volte secondo e cinque volte terzo.

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!