cyclingtime

I sogni rosa di landa: il Giro resta il grande obiettivo

landa

Dimenticati i fasti e le prestazioni esaltanti che lo avevano reso un pezzo pregiato del mercato durante il periodo Astana, Mikel Landa con il passaggio al Team SKY e i proclami che lo vedevano come uno dei probabili protagonisti del Giro d'Italia 2016, ha ridimensionato di molto le aspettative sul suo conto, con una stagione deludente alle spalle. Ha abbandonato la corsa rosa al primo giorno di riposo, ha cercato di riemergere al Tour de France mettendosi al servizio di Chris Froome. Un lavoro di gregariato per il più quotato capitano, un pò poco per chi aveva iniziato la stagione con ben altri programmi. Ha chiuso l'annata col il ritiro al Giro di Lombardia. In 59 giorni di gare solo tre successi: una tappa del Giro dei Paesi Baschi, una tappa e la classifica finale del Giro del Trentino.

LandaLanda festeggia la vittoria al Giro del Trentino 2016

Per il 2017 l'obiettivo principale sarà sempre il Giro d'Italia. Il 27enne basco ha già iniziato la preparazione in altura vicino al suo paese natale, Mungia, nel nord delle Spagna. Lavori specifici in palestra, sessioni di nuoto e tanta bici da cronometro, per colmare il gap che lo ha contraddistinto in negativo nelle prove contro il tempo. A dicembre intensificherà i carichi di lavoro, per farsi trovare pronto fin dalle prime corse stagionali. Ancora incerto l'esordio: o Volta Valenciana (1 - 7 febbraio) o Ruta del Sol (15 - 19 febbraio). Poi in seguenza Tirreno-Adriatico, Volta a Catalunya e Giro del Trentino, prima del Giro d'Italia.

Tagged under: mikel landa,

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!