cyclingtime

Amore & Vita fiduciosa per il Giro dell'Appenino

Amore & Vita Giro Appennino

La 78esima edizione del Giro dell'Appennino ha avuto in Danilo Celano il degno vincitore. L'allora portacolori della Amore & Vita regalò a Ivano Fanini una grande gioia.

La formazione italiana riproverà a rivivere la giornata perfetta del 2017, anche se, per stessa ammissione del DS Francesco Frassi, non sarà facile: “Avremo Marco Bernardinetti che arriva dal Tour of the Alpes (corso con la nazionale italiana). Non ha brillato particolarmente in questi giorni ma comunque ha lavorato bene, quindi mi aspetto che sia determinato e desideroso di riscattarsi subito visto che su di lui le aspettative erano molto alte - spiega Frassi - Poi avremo la coppia svizzera composta da Colin Stussi e Jan-Andrè Freuler, recente vincitore dell’Enfer du Chablais. Specialmente Freuler sta attraversando un periodo di forma favorevole e siamo contenti che questa volta si possa misurare su un livello più alto e prestigioso. Comunque punteremo molto anche su Mirko Trosino, un talento purissimo in cerca di rilancio che si preannuncia in buona condizione. Completeranno la nostra selezione Davide Gabburo che all’Appennino è già giunto 10° con la maglia della nazionale italiana (quando era under 23), e gli scalatori Antonio Zullo e Kristian Yustre. Insomma, una formazione polivalente che ci consentirà di avere diverse carte da giocare, quindi non ci resta che partire molto fiduciosi. E’ chiaro che venendo da un’impresa come quella del 2017, vorremo anche quest’anno essere protagonisti. Sarà molto dura però ci piacciono le sfide e non abbiamo paura di tentare”.

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!