cyclingtime

Caso Froome: il comunicato della Sky

skyDi seguito riportiamo integralmente il comunicato emesso dal team Sky, poche ore aver appreso la notizia della positività di Chris Froome, risultato positivo a Salbutamolo al controllo antidoping effettuato al termine della tappa corsa il 7 settembre 2017. La formazione britannica tiene a precisare come il proprio corridore soffre di crisi asmatica, per questo l'uso di inalatore sia stato regolarmente dichiarato e per questo non sia stata violata alcuna regola.

"Chris Froome ha dovuto rispondere ad una richiesta di informazioni da parte dell'Uci a proposito dell'uso di farmaci per l'asma durante la Vuelta 2017. Solitamente, tutta questa situazione si sviluppa in circostanze del tutto confidenziali. Alla luce di quanto sta emergendo e dall'interessamento in maniera massiccia da parte dei media, vorremmo fare un po' di chiarezza su ciò che sta avvenendo. Chris soffre di asma sin da piccolo e utilizza un classico inalatore di Salbutamolo per prevenire e alleviare i sintomi del suo problema respiratorio. Il Salbutamolo è consentito dalle regole WADA (senza la necessità di un TUE) fino a un massimo di 1600 microgrammi per un periodo totale di 24 ore e non più di 800 microgrammi per un totale di 12 ore. L'UCI ha informato Froome che un'analisi delle urine del 7 settembre 2017, in occasione di una tappa della Vuelta, ha riscontrato una quantità di Salbutamolo superiore al limite consentito. Sarebbero stati trovati 2000 nanogrammi di sostanza, a dispetto dei 1000 nanogrammi consentiti. Tutti gli altri 20 test delle urine effettuati non hanno riscontrato alcun tipo di infrazione. Durante l'ultima settimana della Vuelta, Chris Froome ha accusato sintomi acuti di asma e su consiglio del medico del Team Sky, ha aumentato le dosi di Salbutamolo ma sempre restando entro i limiti imposti. Come ad ogni fine tappa, Froome ha eseguito i test, denunciando come sempre il farmaco assunto. La notifica ricevuta dall'UCI non significa che è stata violata alcuna regola. L'UCI  vuole capire la motivazione che abbia causato un aumento di questo tipo di farmaco e vuole assicurarsi che non siano stati assunti dosaggi al di sopra del limite. Esistono prove considerevoli che dimostrano che esistono variazioni significative e imprevedibili nel modo in cui il Salbutamolo viene metabolizzato ed espulso. Di conseguenza, l'uso di dosaggi consentiti di Salbutamolo può talvolta portare a elevate concentrazioni urinarie, che richiedono una spiegazione. Sono molteplici i fattori che possono alterare i valori, compresa l'interazione di Salbutamolo con il cibo o altri farmaci, la disidratazione e la tempistica dell'uso di Salbutamolo prima del test".

CYCLINGTIME.IT

Supplemento di messina7.it
Agenzia di Stampa a carattere provinciale edito da GMedia Srls
Registrata presso il Tribunale di Messina con provvedimento n° 13/2011 del 05/12/2011.
Partita IVA: 03352900835

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!