cyclingtime

Presidente FCI Piemonte su Norma Gimondi "Non porta nessun valore aggiunto"

marchigiano

Tra Renato Di Rocco e il suo quarto mandato si è messa Norma Gimondi. Una candidatura autorevole e forse anche tenuta dallo schieramento del presidente federale, non si spiegherebbero altrimenti le bordate già arrivate da più parti; la più deflagrante è quella del presidente del Comitato Piemonte FCI, Rocco Marchegiano, il quale, con termini non proprio ortodosso, addita come inadatta la candidatura di Gimondi. Una entrata a gamba tesa, forse passibile diammonizione, a difesa della candidatura di Di Rocco. Il 14 gennaio - giorno delle elezioni - è lontano. Ne vedremo ancora delle belle.

Jacopo Morzenti per "torinosportiva.it"

Il presidente del Comitato Piemonte FCI, Rocco Marchegiano, ha rilasciato alcune esclusive dichiarazioni a Torinosportiva in merito alla situazione federale in vista delle prossime elezioni e ha tracciato la futura rotta del Comitato disegnandone l’erede

Il tono è stato quello che l’ha sempre contraddistinto: battagliero e genuino. Senza peli sulla lingua e mai banale, il presidente uscente del Comitato Piemonte Rocco Marchegiano ha esordito: “Non credevo di aver creato così tanto scompiglio con quelle parole. Ho il telefono che è un continuo di chiamate di giornalisti e redazioni nazionali. Si vede che non siamo abituati alla verità e alle cose dette senza tanti fronzoli”.

Chiaro è il riferimento al comunicato che lo stesso Marchegiano ha emesso due giorni fa, con il quale lasciava ufficialmente il comando del Piemonte e sosteneva, alla corsa della FCI del prossimo gennaio, il presidente in carica Renato Di Rocco: “Con Renato, molte volte, abbiamo discusso ed eravamo in disaccordo, ma credo che sia la persone più qualificata per poter portare avanti un progetto serio e duraturo. Servono dei dirigenti preparati con esperienza internazionale e che ne sappiano di ciclismo. Non ce ne facciamo niente di politicanti di palazzo.”

Allusione alla recente candidatura della Gimondi? Anche qui Marchegiano non ha mezzi toni e dice: “Non ho nulla contro le donne, ma, obiettivamente, chi è costei? Cosa sa di ciclismo? Cosa ha fatto fino ad adesso per questo sport? Non porta nessun valore aggiunto. Paragonarsi a Donald Trump? Per favore… Se davvero avessimo voluto candidare una donna, avremmo potuto puntare sulla Isetti (Vice Presidente Vicario, ndr), ma abbiamo capito che non c’erano le condizioni. Se dobbiamo votare la Gimondi solo perché porta un cognome pesante, allora il mondo del ciclismo è impazzito per davvero”.

Da sempre avverso agli intrighi di corte e alle manovre politiche, il presidente ci ha raccontato: “Dietro a questa candidatura c’è l’appoggio di Santilli, uno che ha portato norme sui cicloturisti e amatori aberranti, con ingenti danni economici. Per non parlare di Secchi, il quale ha garantito di portare la presidenza a Milano, promessa che avrebbe indirizzato la candidatura della Gimondi”.

Su come e il perché lascia la carica regionale, ecco le sue motivazioni: “Ho dato e fatto tutto. Bisogna capire quando è il momento di lasciare e rendersi conto che quando le cose stanno bene, per far spazio ai giovani per fargli fare esperienza. All’inizio sarà dura ma ci creerà un comitato solido nell’avvenire, forte di un’ottima situazione economica che lascio”.

Un arrivederci o un addio? Molti si interrogano sul suo futuro. “Se rimarrà fuori, pazienza. Una mano al ciclismo la darò sempre. A me interessa quello, non la poltrona”.

E sul futuro successore? Le idee sono chiarissime: “Giovanni Vietri”.

Leggi ancheUna FCI al femminile è possibile: ecco la candidatura di Norma Gimondi

Tagged under: fci,

CYCLINGTIME.IT

Edito da GMedia Srls
Registrata presso il Tribunale di Messina con provvedimento n° 13/2011 del 05/12/2011.
Partita IVA: 03352900835

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!