hindley-cyclingtime

Prova maiuscola di Jay Hindley, vincitore della quinta tappa, Pau-Laruns (162,7 km), del Tour de France. L’australiano al suo primo successo alla Grande Boucle conquista la maglia gialla di capoclassifica della generale. Ma la quinta frazione è stata anche la grande giornata di Jonas Vingegaard che nel tratto conclusivo del Marie Blanque ha staccato Tadej Pogacar, infliggendogli oltre 1′ al traguardo.

Prima tappa pirenaica – Un Tour senza un attimo di respiro propone subito alla quinta giornata di gara i mitici colli pirenaici e la fuga di inizio giornata vede pesci grossi, da uomini da classiche come Van Aert e Alaphilippe, ma soprattutto corridori di classifica come Jai Hindley e Dani Martinez. Sono ben 36 gli atleti che compongono il gruppo al comando. Il primo colle Hors Categorie è il Col du Soudet (15,2 km al 7%) e il gruppo di testa si dà battaglia con un Van Aert spesso in testa. In cima passa primo Felix Gall (3° Ciccone), il gruppo maglia gialla a 4′, un bel vantaggio per Hindley & co.

Il Marie Blanque mette le ali a Hindley – L’attesissima erta misura 7,8 km (8,5%) decide la corsa. Sulle prime rampe rimangono al comando Gall e Hindley. L’australiano, fino a quel momento era rimasto astutamente al coperto, sfruttando anche il lavoro del compagno di squadra Buchmann. Ma sul Marie Blanque non si può più tergiversare e Hindley salta sui pedali come nei giorni migliori (Giro 2020 e Giro 2022). A 1,7 dalla vetta (-20,2 dall’arrivo), Hindley saluta Gall e s’invola solitario. Dietro, intanto, mentre vengono ripresi i componenti la fuga iniziale, anche Van Aert dà l’ultimo contributo a favore di Vingegaard. Poi, è il turno di Sepp Kuss a fare da locmotiva al danese dominatore dell’ultimo Tour. Con loro rimane solo Pogacar, mentre Adam Yates ha già mollato.

Uno scatto e via, Vingegaard! – Manca poco più di un chilometro alla vetta, Kuss si sposta e Vingegaard piazza uno scatto al quale Pogacar non prova nemmeno a replicare. Un’azione spettacolare quella del danese, che rientra prima su Ciccone e Buchmann e poi su Gall nella discesa finale. Una progressione dirompente, che mette lettaralmente alle corde il fuoriclasse sloveno, che perde secondi su secondi.

Tappa e maglia per Hindley – Vittoria e maglia gialla per il vincitore del Giro d’Italia 2022, primo e solo al traguardo. A 32″ Giulio Ciccone è secondo, non tradendo una certa rabbia per l’occasione persa, davanti a Gall e Buchmann, Vingegaard a 34″. A 1’38” Skijelmose regola il gruppetto Pogacar e la ormai ex maglia gialla Adam Yates.

Classifica ridisegnata – Jai Hindley, dopo la maglia rosa, veste la maglia gialla al suo primo Tour de France. Jonas Vingegaard lo segue a 47″, 3° Giulio Ciccone a 1’03”; Adam Yates scivola al quinto posto a 1’34”, seguito da Pogacar a 1’40”. Lo sloveno è già a 53″ da Vingegaard.

Di Redazione

Per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro gruppo WhatApp inviando il messaggio "iscrizione WA" al numero 3316888409 Per i tuoi comunicati o altre richieste invia un messaggio alla mail redazione@cyclingtime.it