Guarnieri l’ombra di Demare: una fiducia consolidata negli anni

di Giuseppe Girolamo

Ricordate i gregari storici di Coppi, uomini di cui il Campionissimo si fidava in maniera incondizionata? Ecco è proprio dai tempi del campione di Castellania che il ciclismo vive su unioni indissolubili tra capitani e gregari. Veri uomini di fiducia. La stessa fiducia riposta da Arnaud Demare nei confronti di Jacopo Guarnieri. Il rapporto d’amore (sportivamente parlando) è iniziato nel 2017 e nel corso delle stagioni è andato sempre più consolidandosi. In quasi tutte le vittorie di Demare c’è sempre lo zampino di Guarnieri.

Al via delle gare dove c’è Demare c’è spesso anche Guarnieri e sarà così anche nel 2020, già dalla ripartenza alla Vuelta al Burgos il 28 luglio. I due poi proseguiranno in maniera parallela il percorso agonistico partecipando a Milano Torino (5 agosto), Milano Sanremo (8 agosto), Tour de Wallonie (16 – 19 agosto) e Tour du Poitou Charentes (27 – 30 agosto). Se non è amore questo?