Gand e Tours successi danesi

di Ettore Ferrari

In un calendario sconvolto e compatto per l’emergenza Covid-19, oggi si sono svolte due classiche internazionali. Unico comune denominatore, la Danimarca e i Pedersen, con Casper primo alla Parigi-Tours e l’ex iridato Mads alla Gand-Wevelgem.

Dopo Hirschi alla Freccia, nuovo trionfo Sunweb in una classica – Nella 114esima edizione della Parigi-Tours, nobile classica decaduta, volata a due tra Casper Pedersen e Benoit Cosnefroy. Il danese (campione europeo in linea U-23 nel 2017) ha la meglio sul francese dell’Ag2r e coglie il primo successo nel 2020, il secondo in carriera dopo 1 tappa al Giro della Danimarca 2017. Continua il buon momento di Cosnefroy, che arriva vicino al risultato pieno, ma deve accontentarsi dell’ennesimo piazzamento in questo finale di stagione, dopo essere giunto 2° alla Freccia Vallone e 3° alla Freccia del Brabante.

Van der Poel fa perdere Van Aert – Erano i due grandi favoriti della vigilia e i due pluri campioni del mondo di ciclocross (6 titoli in due), sono nel gruppo dei nove che si gioca il successo nella classica fiamminga. Van Aert insegue tutti, sembra il più forte, ma sull’ultimo allungo resta sui pedali, attende la reazione del rivale e i primi vanno a giocarsi la corsa. Come al campionato del mondo in Yorkshire, Mads Pedersen si conferma bestia nera di Matteo Trentin, con il danese che ottiene il terzo sigillo stagionale (1 tappa al Tour de Pologne e 1 al BinckBanck Tour lo scorso 1° ottobre) e la prima classica di peso. Sul podio Florian Sénéchal e Trentin, 4° Bettiol. Van Aert (8°) e Van der Poel (9°) occasione sprecata. La attesa rivincita domenica prossima al Giro delle Fiandre.