Démare superstar: 4 su 4!

di Ettore Ferrari

Inarrestabile, invincibile, imbattibile Arnaud Démare! Con la solita volata lunga e poderosa il campione di Francia in maglia ciclamino dispone a suo piacimento dei rivali che, per l’ennesima volta, sono costretti a masticare amaro. Peter Sagan su tutti, ancora una volta secondo (quarto secondo posto in questo Giro, tre volte alle spalle di Démare…).

Cronaca – 11esima tappa Porto Sant’Elpidio-Rimini (182 km). La fuga del francese Sander Armée, ultimo dei coraggiosi ad arrendersi, si esaurisce ai -6,4 quando il corridore della Lotto Soudal viene inghiottito dal gruppo lanciatissimo per la volata.

Poker Démare! Sagan e Hodeg sul podio – Presenti tutti i velocisti rimasti in gara: il favoritissimo Démare in maglia ciclamino, Peter Sagan, galvanizzato dallo splendido assolo di ieri, l’argentino Hodeg, Elia Viviani (caduto nel finale) alla disperata ricerca del primo successo in questa stagione, fino a Ferando Gaviria, ancora a secco in questo Giro. Ai -2 il treno della UAE Emirates, poi la Groupama. Ultimo chilometro! È la Groupama a tirare con due scudieri, apripista perfetto è il solito Jacopo Guarnieri che lancia alla perfezione Dèmare, che scatena il suo rush lasciando annichiliti gli avversari. Joao Almeida, sempre in rosa, sale a quota 9 giorni col simbolo del primato.

Curiosità su Démare – Alcuni numeri della meravigliosa stagione di Arnaud Démare. Quella di oggi è la vittoria n. 14 nel 2020 (plurivittorioso assoluto); 14 successi ottenuti dal 5 agosto al 14 ottobre su 30 gare disputate. In carriera le vittorie sono complessivamente 75 (anno più prolifico il 2014 con 15 primi posti). Infine, solo Bernard Hinault, tra i corridori francesi, era riuscito prima di Démare a vincere 4 tappe in una edizione della corsa rosa (1982).