deignan-cyclingtime

Deignan è la prima Regina del pavè

di Giuseppe Girolamo

Lizzie Deignan ha vinto la prima edizione della Parigi Roubaix femminile. La portacolori della Trek Segafredo si è resa protagonista di un’azione fantastica portando a termine una lunga fuga solitaria, iniziata già nel primo tratto di pavè.

Abile, abilissima la britannica nel gestire il vantaggio sulle avversarie dimostrando sui tratti di pavè una lucidità incredibile. Un pavè non facile da affrontare, reso viscido dalla pioggia caduta in modo copioso soprattutto nelle prime parti di gara. Qualche derapata, qualche sbandata, ma sempre un controllo perfetto della bici. Deignan sul fango ha dimostrato una padronanza del mezzo eccezionale. Lo stesso non si può dire per altre atlete, in molte sono state coinvolte in cadute tra queste anche la campionessa del mondo Elisa Balsamo e la campionessa europea Ellen van Dijk.

Alle spalle di Deignan il vuoto. Nel gruppo inseguitore nessuno riesce a fare la differenza sino a 15 km dal traguardo, quando a rompere gli indugi è Marianne Vos. L’olandese si mette alla caccia della fuggitiva, ma oramai è troppo tardi. La vice campionessa del mondo 2021 si deve accontentare della seconda posizione a 1’17” dalla vincitrice. Sul podio c’è anche il tricolore di Elisa Longo Borghini. La campionessa italiana chiude in terza posizione a 1’47”, rintuzzando nel finale il ritorno di Elisa Brennaur, giunta con 4″ di ritardo nei confronti dell’atleta piemontese.

1 Commento

  1. ❤️ You have unread messages from Nancy (2)! Click Here: https://clck.ru/ajCMb?h=314586b416d48fd7c3e878efd302d6d4- ❤️

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

@cyclingtime.it Resta sempre aggiornato: 3518637304 e-mail: redazione@cyclingtime.it