Home / Grandi giri / Vuelta a Espana / Coppia slovena alla Vuelta: Roglic e Pogacar senza rivali

Coppia slovena alla Vuelta: Roglic e Pogacar senza rivali

Un affare a due. Un affare tra sloveni. La 13esima tappa della Vuelta a Espana ha visto il dominio di Tadej Pogacar e Primoc Roglic. Sull’ultima salita hanno staccato tutti giocandosi la vittoria in volata. Alla fine a spuntarla è stato Pogacar, al secondo successo in questa edizione. Roglic si consola consolidando il primato in Generale.

Cronaca – La frazione si presenta come un autentico Sali e scendi per i colli baschi. La sfida tra i migliori in classifica si scatena sull’ultima durissima salita (7 GPM!). La Astana di Lopez è la più vivace nell’approcciare l’erta conclusiva, ma è Nairo Quintana (in maglia verde) ad attaccare! Bruno Armirail, intanto, ai 5,3 si pianta letteralmente in un tratto impossibile oltre il 20%!. Su Armirail piomba (-4,6) Pierre Latour che lo salta con facilità. Quintana raggiunge i componenti della fuga di giornata, ma non riesce a fare il vuoto con il gruppo Roglic.

Il cuore di Latour, poi turbo Roglic – Il francese dell’Ag2r resiste con grinta e cuore ed eccolo ai meno 3 km in un tratto al 25% un “muro”! Roglic parte e innesta il turbo con Pogacar a ruota. Quintana viene ripreso e lasciato, Lopez risponde ma nulla può di fronte alla locomotiva slovena, che sembra avere sempre più la corsa in pugno.

Slovenia sempre più sul tetto della Vuelta – Il forcing di Roglic e Pogacar non lascia scampo al povero Latour. I due sloveni si lanciano verso il traguardo e la tappa è un affare a due. Pogacar prende la testa e non la molla più conquistando il secondo successo in questa Vuelta, al primo GT disputato a soli 21 anni! Roglic incrementa il suo vantaggio in classifica. A 27″ Latour si prende il terzo gradino di giornata, ripreso da Valverde, Quintana e Majka; Lopez (grande sconfitto di giornata) conclude settimo a 1’01”.

Roglic consolida, Pogacar terzo – Nella Generale, Primoz Roglic sempre più maglia rossa con 2’25” su Valverde, mentre sale al terzo posto Tadej Pogacar a 3’01”. Miguel Angel Lopez scivola in quarta posizione a 3’18”, poi Nairo Quintana a 3’33”.

Seguici e condividi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*