Caduta e ritiro per De Marchi

Una caduta avvenuta nelle fasi iniziali della nona tappa ha coinvolto Alessandro De Marchi. Il portacolori della CCC è stato costretto al ritiro. Finisce così nel peggiore dei modi il quarto Tour de France del 33enne friulano.

De Marchi al momento del ritiro era cosciente. Ha subito una ferita al volto. È stato trasportato in ospedale dove verrà sottoposto a controlli per stabilire eventuali fratture“, questo quanto riportato sul profilo social della CCC subito dopo la caduta.

I controlli ospedalieri hanno riscontrato la frattura della clavicola sinistra, la frattura della quarta costola e una contusione polmonare con un piccolo pneutoracico.

De Marchi sarà tenuto sotto osservazione per le successive 24-48 ore, durante le quali verrà deciso se è necessario un intervento chirurgico per fissare la frattura della clavicola – come ha spiegato il dottor Testa, medico sociale della CCC – La tempistica di recupero di Alessandro dipenderà dal fatto che abbia o meno un intervento chirurgico, ma ci vorranno almeno tre o quattro settimane prima che possa iniziare a pedalare sui rulli, dopo di che potrà riprendere gli allenamenti su strada. Ci auguriamo possa essere in grado di correre ancora ai primi di settembre

Mi dispiace davvero di lasciare il Tour de France senza aver vinto una tappa, che era il mio grande obiettivo. Sono deluso per aver interrotto la mia tradizione di finire i Grand Tours, poiché sarà la prima volta che ne abbandonerò uno. Non vedo l’ora di tornare in moto il prima possibile“, ha detto De Marchi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.