evenepoel_cyclingtime

Burgos – Il Picón Blanco è di Evenepoel!

Tappa molto dura nella terza giornata della Vuelta a Burgos, Sargentes de La Lora – Picón Blanco (150 km) con ben 4 colli da superare prima dell’ascesa finale di categoria Especial (7,8 km al 9,3%)

Valverde si stacca, Chaves scalpita – Davanti rimane da solo Roger Adrià, superstite della fuga di giornata. Il gruppo dei migliori procede con andatura regolare sulla rampa finale, mentre davanti il gruppetto dei fuggitivi si sfalda sotto le elevate pendenze. Simon Yates può contare sul valido apporto di ben tre compagni di squadra (Haig, Nieve e Chaves), che scandiscono il ritmo in testa al gruppo dei favoriti. Valverde perde contatto, preferendo procedere con un passo regolare. Attacco di Esteban Chaves, reagiscono George Bennett ed Evenepoel. Nuovo assalto di Chaves, il fuggitivo è ormai esausto.

Evenepoel accende il turbo – Ai -2 Remco Evenepoel se ne va con una progressione micidiale. Riprende e lascia sul posto Adrià. Niente da fare per tutti! Il baby fenomeno belga prosegue con un’andatura impossibile guadagnando terreno sugli altri avversari. Gli ultimi mille metri sono una marcia trionfale per il portacolori della Deceuninck-Quick Step che va a chiudere (con la maglia completamente aperta) da vero dominatore di giornata. Tappa e maglia per Evenepoel, che chiude con 18” su Bennett, 32” su Landa,  poi Chaves a 35″; benino Fabio Aru a 1’03”; male S. Yates a 1’20”, ancora peggio Valverde a 2’09”.

Prosegue l’ascesa del nuovo cannibale – Già dominante nelle due precedenti corse a tappe (Vuelta a San Juan e Volta ao Algarve) disputate nel 2020, oggi il nuovo fenomeno del ciclismo mondiale ha messo le mani anche su questa corsa a tappe, conquistando la sesta vittoria stagionale in soli 15 gironi di gara!