Ancora Ecuador al Giro: a Cesenatico trionfa Narvaez

di Ettore Ferrari

Dopo Jonathan Caicedo re dell’Etna, secondo acuto in questo Giro per un atleta proveniente dall’Equador con Jhonatan Narvaez.

Cronaca – Dodicesima tappa, con partenza ed arrivo a Cesenatico nel ricordo di Marco Pantani, sul percorso della nota granfondo della Nove Colli flagellata dalla pioggia. La lotta per il successo di tappa riguarda solo i protagonisti di giornata e ha buon gioco l’equadoregno Jhonatan Narvaez, che regala al Team Ineos-Grenadiers, orfana di Geraint Thomas, il terzo successo in questo Giro d’Italia, dopo le due perle di Filippo Ganna. Posto d’onore per Mark Padun a 1’08”, terzo Simon Clarke a 6’50”; il gruppo a 8’25”. Saldamente in rosa Joao Almeida, che raggiunge i 10 giorni di leadership.

L’Italia porta bene a Narvaez – Il portacolori della Ineos ai microfoni ha dedicato il successo a Nicolas Portal, d.s. che ha creduto in lui, scomparso improvvisamente per un infarto lo scorso 3 marzo. Narvaez (23 anni) ha colto il terzo successo del 2020, tutti in Italia, dopo una tappa e la classifica finale della Settimana Internazionale Coppi e Bartali.