Altro che pensione: Nibali pensa già al dopo Tokio

A chi gli chiede se continuerà dopo la scadenza del contratto con la Trek Segafredo, fissato alla fine della stagione 2021, Vincenzo Nibali risponde: “Se mi sentirò come adesso, con la stessa voglia e lo stesso entusiasmo tiro dritto. Altro che ritirarmi!”.

Programmi – Lo Squalo dello dello Stretto ha dunque le idee chiare sul suo futuro e su quelle che saranno in suoi prossimi impegni per questo “anomalo” 2020: “Punterò alla terza vittoria al Giro d’Italia – ha detto in un intervista a Il Giornale – L’altro obiettivo è il Mondiale: spero che si disputerà in Svizzera; quello di Aigle-Martigny è un circuito perfetto per me. So che stanno pensando di spostarli e questo non mi rallegra per niente (in Oman a ottobre NDR). Nel 2021 sarò concentrato sulla prova in linea dei Giochi Olimpici; mi brucia ancora la caduta a pochi chilometri dal traguardo a Rio de Janeiro“.

L’ultima corsa a cui Nibali ha preso parte è stata la Parigi Nizza, dove ha chiuso al quarto posto nella Generale.

Seguici e condividi